Lug29

Speciale “Tartufo bianco d’Alba”

Tenuta la Romana in collaborazione con il Monferrato, patrimonio dell’umanità UNESCO, è lieta di presentare …il mese dedicato tartufo bianco d’Alba. Incontri, sagre e degustazioni alla scoperta del tubero più pregiato al mondo e del suo territorio unico.

L’88esima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba si svolgerà dal 6 ottobre al 25 novembre ad Alba. Clicca qui per ulteriori informazioni  http://Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – Edizione 2018 https://www.fieradeltartufo.org/

 Ecco lo SPECIALE “SOGGIORNA IN SETTIMANA” valido  nei mesi di ottobre e novembre

 A soli 60 euro a persona invece di 70 euro a persona 

vi offriamo:

 1 pernottamento in camera Standard

Ricca colazione dolce e salata a buffet

Wifi gratuito in camera

– Un giorno di affitto bici in omaggio fino ad esaurimento scorte

 

Le nostre proposte per il vostro soggiorno sono:

Cena  alla scoperta della cucina tipica Piemontese accompagnata  dal Tartufo Bianco d’Alba  (previa reperibilità )

– Tour alla ricerca del tartufo, accompagnati da esperti trifulau della zona

– Visita e degustazione prodotti in una famosa cantina o distilleria della zona

– Lasciatevi affascinare dalla riserva naturale che ci circonda e dal nostro lago, luogo in cui potrete divertirvi con la vostra famiglia e praticare la pesca no kill

-Scoprite il nostro territorio: potrete visitare castelli musei, palazzi, ville, giardini e veri e propri circuiti cittadini, per ammirare le dimore storiche, artistiche e architettoniche

Siamo a disposizione per adattare il soggiorno alle vostre esigenze.

Vi Aspettiamo!

Contattateci allo +39 0141727521 oppure su info@tenutalaromana.it

tartufo
Feb18

Esperienza indimenticabile: cercare il tartufo!

Entrare nel mondo nascosto del tartufo, scoprire i preziosi segreti dei trifulau custoditi gelosamente e tramandati di generazione in generazione.

La sua ricerca e’ uno spettacolo unico ed emozionante, un indescrivibile insieme di sensazioni e di impressioni: l’odore del bosco, l’umidita’ sulla pelle, i rumori che giungono ovattati nella nebbia, l’ansimare del cane ed i secchi richiami del trifulau, sottovoce, quasi sussurrati.
Arrivati nella tartufaia, il cane inizia a cercare, naso a terra, percorre un breve tratto, cambia direzione, torna sui suoi passi, si ferma, resta immobile per un attimo e poi inizia a raspare il terreno, freneticamente.
Il trifulau gli si avvicina, lo accarezza per calmarlo, inizia a scavare attentamente per non rovinare il prezioso tartufo, lo estrae delicatamente, accarezza ancora il cane e lo premia.
Quindi ricopre la buca e riprende la ricerca.

 

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?